To top
23 Jun

Beach waves senza piastra

Tra i trend più in voga della moda capelli estate 2017, ci sono le beach waves, onde dall’effetto naturale, perfette per l’estate e amatissime dalle star di tutto il mondo. Ecco consigli e tutorial semplici e veloci per realizzarle a casa, senza il bisogno del parrucchiere

I capelli beach waves sono una delle tendenze più in voga e sembrano essere piuttosto amati dalle celebrities di tutto il mondo, che li sfoggiano in spiaggia, sui red carpet e nella vita di tutti i giorni. Pratici e veloci da fare anche a casa, le beach waves sono infatti delle onde dall’effetto naturale, che si realizzano con semplicità su tutti i tipi di capelli, perfette per dare volume e salvare chiome non proprio impeccabili, soprattutto in estate, quando con il caldo eccessivo e le condizioni atmosferiche poco sopportabili, pighe perfette e capelli lisci risultano un lontano miraggio.

1. Beach waves al naturale: onde perfette con lo chignon

Si tratta di un procedimento molto semplice: prima di coricarvi, realizzate un perfetto chignon alto, molto tirato, e fermatelo con un elastico piuttosto stretto, dormiteci poi tutta la notte e al risveglio, scioglietelo delicatamente accompagnando le due parti della chioma sui due lati delle spalle. Si tratta ovviamente di un metodo più indicato per chi ha capelli lunghi o non troppo corti.

2. Beach waves con le trecce: il metodo più efficace per chi ha capelli lunghi

Il procedimento è simile al precedente, solo che al posto dello chignon, vi cimenterete con delle trecce. Dividete la chioma in due parti e realizzate due trecce con i capelli ancora bagnati, successivamente procedete con l’asciugatura, passateci sopra con la piastra, e lasciatele in posa per qualche ora. L’ideale, soprattutto se avete i capelli lisci, è dormirci sopra per migliorare l’effetto e renderlo più duraturo.

3. Beach waves con la Fascia.

Un modo davvero semplice per ottenere un mosso perfetto, adatto soprattutto a chi ha poca dimesticatezza con le acconciature. Procuratevi una fascia e mettetela all’altezza di metà fronte. A questo punto suddividete i capelli in sezioni e arrotolate una ad una intorno alla vostra fascia. Mi raccomando, spruzzate ogni ciocca con uno spray fissante prima di arrotolarla. Aspettate qualche ora (potete anche dormirci sopra) e iniziate a sciogliere le ciocche. Infine una rapida passata di mano tra i capelli, per un effetto spettinato, e il gioco è fatto.

4. Il diffusore 

Seccare con un diffusore è una delle regole d’oro per i capelli ricci o mossi. Per ottenere una finitura naturale acconciando e lavorando bene i capelli. Per cominciare, asciuga i capelli a testa in giù. Tutto quello che dovrai fare è inserire i tuoi capelli nel diffusore e lasciarli solamente per qualche minuto. Ricordati di utilizzare una temperatura media, non troppo calda per evitare di danneggiare i capelli. Quando lo noti troppo secco, alza la testa e con le dita fai delicatamente un buco e ripeti. Per una migliore fissazione, puoi utilizzare una schiuma o del gel per capelli che comunque non metta a rischio la salute dei tuoi capelli.

5. Bigodini flessibili

Decisamente più pratici di quelli tradizionali, i bigodini flessibili sono in grado di dare ai capelli un bel movimento. Se ne possono utilizzare tanti quanti si desidera, tutto dipenderà dalla quantità di riccioli che si preferisce. Per avere dei riccioli più voluminosi allora dovrai utilizzare grandi bigodini. Tienili per tre o quattro ore e al momento di toglierli fissali con la lacca.

Federica Ferraro

" A pair of high heels, a dress for every moment, a lipstick handy, sunglasses and my Michael Kors bag!"- Here I am, a passionate girl about style and beauty.

2 Comments

Leave a Reply